TSUCHIDA Tsuchida F

TSUCHIDA Tsuchida F

TSUCHIDA Tsuchida F

🧑‍🌾 Cantina: Tsuchida

🗾 Prefettura: Gunma

🌾 Stile: Junami

🍚 Riso: Riso Locale

🍷 Grado Alcolico: 14%

🍶 Formato Bottiglia: 720ml

🌡️ Temperatura di Servizio Consigliata: 10-12°C/45-50°C

Prezzo di listino €50,00
/
  • Magazzino basso, 4 articoli rimasti
  • In arretrato, spedizione a breve
Imposte incluse. Spedizione calcolata alla cassa.

TSUCHIDA Tsuchida F: Esplorando l'Unicità Del Sake

TSUCHIDA Tsuchida F è più di un sake; è un'espressione dell'arte e della spontaneità della fermentazione. I microorganismi giocano un ruolo fondamentale nella sua creazione, guidando il processo di fermentazione in modi imprevedibili e sorprendenti. Questo sake offre un gusto dolce e aspro, con una finitura pulita e facile da bere. Scopriamo insieme le sue caratteristiche:

  • Unicità dell'origine: Nato dall'azione casuale dei microorganismi, ogni lotto è unico.
  • Aromi sorprendenti: Offre note dolci e aspre, arricchite da un'ampia varietà di sfumature.
  • Finitura pulita: Nonostante la complessità, presenta una finitura nitida e fresca.
  • Consigliato per l'invecchiamento: Si evolve con il tempo, offrendo esperienze sempre nuove.
  • Versatile e accattivante: Si adatta a una vasta gamma di piatti e occasioni.

TSUCHIDA Tsuchida F è destinato agli amanti del sake alla ricerca di esperienze uniche e non convenzionali. È perfetto per coloro che apprezzano la spontaneità e l'arte della fermentazione naturale. Questo sake si sposa bene con piatti ricchi e conditi con aceto, e può essere gustato sia freddo che a temperatura ambiente. Scopri il fascino dell'imprevedibilità con TSUCHIDA Tsuchida!

La produzione di TSUCHIDA Tsuchida F è un'esperienza unica che valorizza il potere dei microorganismi coinvolti nella fermentazione. Questo sake è il risultato di un processo dinamico in cui la popolazione di microorganismi aumenta e assume gradualmente il controllo della fermentazione. È in questo momento che TSUCHIDA Tsuchida F prende vita, quando la fermentazione inizia a seguire un corso imprevisto. Si interviene allora con una strategia flessibile, ascoltando attentamente i microorganismi per comprendere il tipo di sake che desiderano produrre. In altre parole, ci si lascia guidare dal flusso naturale del processo, permettendo ai microorganismi di esprimere la loro creatività e di contribuire alla creazione di un risultato gustoso e sorprendente.

Questo sake si abbina bene con marinature (sia di pesce che di carne, come il carpaccio di manzo e il pesce spada marinato) e piatti con aceto o note acidule, come l'insalata di finocchio, le sarde in saor, le scaloppine con aceto balsamico e la giardiniera.

Visualizzati di recente